Menu Principale

Camp. Studenteschi

SWFobject

Contenuto alternativo flash

Per visualizzare questo Flash hai bisogno del Javascript sul vostro browser e la versione aggiornata del player flash.

Login Form

Notice
  • Lack of access rights - File '/images/art/w2.jpg'
  • Lack of access rights - File '/images/art/w2.jpg'

LEGALITA’ E SPORT

Il calcio per celebrare i diritti dell'infanzia e dell'adolescenza

Il Comitato provinciale Unicef di Catanzaro, presieduto da Annamaria Fonti Iembo, ha voluto celebrare i diritti dell’infanzia e dell’adolescenza, organizzando un torneo di calcio a 11 per giovani atleti delle scuole secondarie di primo e secondo grado della provincia di Catanzaro. Hanno aderito all’iniziativa i seguenti istituti: IC “Pascoli-Aldisio”, IC “Materdomini-Todaro”, IC “Patari-Rodari” di Catanzaro, “Pitagora” e IC “Gatti” di Lamezia Terme; I.I.S. Sersale, I.Tec.Industriale “Scalfaro”, Ist.Tec.Geometri  “Petrucci”, Liceo Classico “Galluppi”, Liceo Scientifico “Fermi”, Ist.Tec.Agrario  “Vittorio Emanuele”, Ist.I.S. “ Grimaldi –Pacioli” di  Catanzaro, I.Tec. Economico “De Fazio”, Ist.Prof.le  SSCEOA “Einaudi” e Ist.Tec.Geometri di  Lamezia Terme,  I.I.S.” Enzo Ferraris” di Chiaravalle.
Le partite di finalissima si sono svolte presso il campo federale della FIGC di Catanzaro, in data 19 novembre per quanto riguarda le seguenti scuole secondarie di primo grado: Catanzaro “Pascoli-Aldisio”, Catanzaro “Materdomini-Todaro”, Catanzaro “Patari-Rodari”, Lamezia Terme “Pitagora” e giorno 20 novembre per quanto riguarda le seguenti Scuole Secondarie di secondo grado: I.I.S. Sersale, I.Tec.Industriale “Scalfaro”  Catanzaro, I.Tec. Economico “De Fazio” Lamezia Terme,  I.I.S.” Enzo Ferraris” di Chiaravalle.
Il 20 novembre, in particolare, giorno in cui ricorre l’anniversario dell’approvazione della Convenzione ONU sui diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza, le scolaresche interessate,  prima di scendere in campo, hanno partecipato ad un breve incontro con le autorità tra cui Il Prefetto di Catanzaro, il Direttore Generale dell’Ufficio Scolastico Regionale per la Calabria, Dott. D. Bouché, il  Presidente Nazionale  della Lega Dilettanti, il Presidente della FIGC regionale Dott. S. Mirarchi, il Direttore delle Poste che ha donato al Comitato UNICEF l’annullo speciale filatelico per l’evento. Tema dell’incontro è stato la diffusione e la promozione  della legalità attraverso lo sport.
Dopo aver osservato un minuto di silenzio per le vittime degli attentati terroristici, la Dott.ssa Iembo ha, infatti, spiegato agli studenti presenti l’importanza della Convenzione suddetta, intesa come strategia utile per promuovere la cultura ed il rispetto dei minori. Li ha esortati a non perdere di vista valori fondamentali quali l’amore, la comprensione ed il rispetto del prossimo. Un messaggio, quindi, di pace, di correttezza e onestà, che, alla luce dei gravi episodi che si stanno verificando nel mondo in questi giorni, assume una connotazione ancora più forte.
In tutto ciò, lo sport, quale agenzia educativa, come hanno ribadito tutti i relatori intervenuti, gioca un ruolo fondamentale. Lo sport, caratterizzato da regole che devono essere necessariamente rispettate e trasferite nel mondo reale; lo sport che abbattendo le varie barriere, unisce; lo sport del “terzo tempo”, come ha sottolineato il Dott. Bouché, inteso come “il momento in cui, terminata la partita, ci si stringe la mano e si accetta serenamente il risultato”.
Terminato l’incontro si passa all’azione. Tutti si spostano in campo per assistere alle partite che si svolgono in un clima sereno e festoso. Conquista il primo posto l’Istituto Tecnico Industriale “Scalfaro” di Catanzaro; segue  al secondo posto I.I.S.” Enzo Ferraris” di Chiaravalle; terzo posto per l’ITE “De Fazio” di Lamezia Terme e quarto posto per l’ITI “Ferraris”. Sfilata finale e premiazione ma soprattutto giovani sorridenti e consapevoli che ciò che conta non è  la vittoria ma il rispetto  delle regole e degli altri che è necessario per un mondo migliore. 
 
C. E. De Luca