Menu Principale

Contenuto alternativo flash

Per visualizzare questo Flash hai bisogno del Javascript sul vostro browser e la versione aggiornata del player flash.

Login Form

Sport e Scuola, binomio perfetto

Grande partecipazione e brillanti risultati ottenuti dagli studenti in gara
Lo sport scolastico integra e unisce. Non è una novità, ma una semplice e importante certezza che emerge ogni qualvolta si organizzano iniziative coinvolgenti ed interessanti. E' stato così anche in occasione della fase provinciale della corsa campestre, valida per i campionati studenteschi 2014/15.
L’ORGANIZZAZIONE - La manifestazione è stata interamente organizzata e sostenuta economicamente dall’Ufficio Scolastico Regionale per la Calabria - Articolazione territoriale di Vibo Valentia Ufficio educazione fisica, il cui coordinatore è Sabina Nardo. Il tutto si è svolto altresì con la collaborazione della Fidal col suo delegato provinciale, il maestro dello sport, Pasquale Mazzeo e della delegazione provinciale del Coni, diretta da Salvatore Mangone e del Comitato Paralimpico, il cu delegato è Rocco Cantafio (alla gara hanno infatti preso parte diversi alunni Cip, puntualmente premiati).
Il  percorso di gara è stato allestito dal professore Franco Arena e la segreteria organizzativa è stata sovrintesa dal professore Salvatore Vinci, mentre la Protezione civile di Pizzo, organizzata e diretta da Franco Di Leo, ha assistito gli alunni lungo il percorso di gara, mettendo a disposizione il presidio sanitario di ambulanza. L’assistenza medica a bordo campo è stata a cura della dottoressa Anna Maria Sorace. 

  IL COMMENTO - Sabina Nardo con soddisfazione ha fatto presente che «le manifestazioni scolastiche sono importanti 

in quanto vera espressione del concetto di integrazione. Sul campo, infatti, si sono espressi alunni di diversa nazionalità, perché lo sport scolastico integra ed unisce».
Le CLASSIFICHE - Le gare si sono svolte in un’unica giornata per le scuole medie e superiori della provincia a differenza degli anni precedenti che si svolgevano in due giornate distinte.Soddisfatto anche il Coordinato- re dell’Ufficio territoriale di Vibo Valentia, Filippo De Masi, il quale, sostenitore convinto dello sport scolastico, ha plaudito all’iniziativa ed ha dato appuntamento alle fasi regionali che si svolgeranno a Crotone il prossimo 6 marzo (Villa Margherita).
Parteciperanno le prime 2 squadre classificate per ogni categoria ed il primo classificato se non facente parte della squadra.
Categoria cadette
Classifica individuale: 1ª Luana Fiaschè dell’Istituto Comprensivo Rombiolo; 2ª Martina Patania dell’Istituto OmnicomprenSivo Soriano; 3ª Marta Ciconte (Omnicomprensivo Soriano).
Classifica a squadre: 1º Istituto Comprensivo Rombiolo; 2º Istituto Onmicomprensivo Soriano; 3º Istituto Comprensivo Murmura.
Categoria Cadetti
Classifica individuale: 1º Pietro Ferito (I. C. S. Onofrio); 2º Domenico Ventrice (I. C. S. Onofrio); 3º Giuseppe Mobilio (I. O. Murmura).
Classifica a squadre: 1º I. C. S. Onofrio, 2º I. C. Mileto; 3º I. C. Murmura.
 Categoria allieve
Classifica individuale: 1ª Francesca Pancione (Liceo Berto); 2ª Francesca Chiarello (Liceo Berto); 3ª Asya Umbro ( Morelli-Colao).
Classifica a squadre: 1º Liceo Berto; 2º IIS Morelli - Colao; 3º  I. 0. Filadelfia.
Categoria Allievi
Classifica individuale: 1º Antonio Mazzitello (IPSSARA Gagliardi); 2º Calabria (IIS Tropea); 3º Niccolò Maruccio (IIS Morelli-Colao).
Classifica a squadre: 1º llS Tropea; 2º Liceo Scientifico Berto; 3º IIS Morelli-Colao.
L’esito delle gare ha registrato la vittoria scontata della Pancione e di Mazzitello, che sono gli atleti emergenti del Vibonese, già seguiti dalla società sportiva di Jonadi. Nulla di nuovo, insomma, se non la conferma del loro valore. Piuttosto vanno evidenziati gli altri piazzamenti ottenuti dagli altri studenti, tutti formatisi all’interno della scuola. Segno, quest’ultimo, che l’attività sportiva scolastica può portare a ottenere brillanti risultati. E quindi un plauso agli “atleti-studenti” ed ai rispettivi docenti.

(Foto di Alysea Vinci)

                                                                                                "Il Quotidiano" 26.02.2015 (R.S.)