^Back To Top
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
baner

Camp. Studenteschi

SWFobject

Contenuto alternativo flash

Per visualizzare questo Flash hai bisogno del Javascript sul vostro browser e la versione aggiornata del player flash.

Login Form

Articoli

Settimana del Tricolore

Vibo Valentia, 23/03/2011 -
 La “Settimana del Tricolore”, voluta dal Prefetto di Vibo Valentia Dott.ssa Luisa Latella per celebrare il 150° anniversario dell’Unità d’Italia, ha visto protagonisti assoluti gli studenti delle scuole di ogni ordine e grado della provincia. Nella pregevole  volontà di commemorare il passato guardando al futuro, cioè ai giovani (concetto più volte richiamato nelle varie fasi celebrative), sono state pensate e organizzate diverse attività principalmente per coinvolgere gli studenti in un richiamo ai valori e agli ideali risorgimentali che hanno accompagnato il processo di unificazione dell’Italia, contro gli attuali egoismi territoriali secessionistici.
Coinvolto, quindi, in primo piano l’Ufficio Scolastico Provinciale nella persona del dott. Vito Primerano e l’Ufficio di Educazione Motoria, Fisica e Sportiva diretto dalla prof.ssa Sabina Nardo che ha collaborato con la Prefettura per coordinare le varie istituzioni scolastiche coinvolte. Ne è venuta fuori una settimana intensa e ricca di attività che ha registrato l’entusiastica partecipazione di numerosi alunni, docenti e dirigenti scolastici. Le celebrazioni sono iniziate venerdì 11 marzo 2011 presso l’Istituto d’Arte “Colao” di Vibo Valentia dove una commissione costituita dal Prefetto, da sette alunni e da due docenti ha selezionato i lavori degli studenti della Scuola Primaria della provincia pervenuti al concorso grafico pittorico. La giornata curata dagli alunni del liceo artistico è stata allietata da un momento di musica popolare e canzoni in vernacolo. 

Lunedì 14 marzo 2011 è stata la volta del “mini sport tricolore”. Nel piazzale interno della Scuola Allievi Agenti della Polizia di Stato, dopo l’alza bandiera e il saluto del Direttore della scuola Salvatore Barillaro, a cui ha fatto seguito l’esibizione dell’orchestra musicale degli alunni dell’Istituto omnicomprensivo di Filadelfia, un gruppo di 100 bambini della scuola Primaria,  in tricolore, si è esibito in giochi ed incontri di minicalcio e minivolley.
Martedì 15 marzo 2011, presso la Scuola Media Statale “Vespucci” di Vibo Marina, grande partecipazione al concorso musicale con repertorio patriottico, a cui hanno aderito le orchestre delle scuole medie ad indirizzo musicale della provincia. Primo posto ex aequo per le orchestra degli Istituti Comprensivi di Spadola e Limbadi; primo posto solista all’Istituto Comprensivo di Briatico e primo posto all’Istituto Comprensivo “Murmura” per l’orchestra di musica da camera.
Nel pomeriggio di martedì 15 ancora protagonista lo sport: alle ore 15,00 al campo sportivo di Scaliti di Filandari si è disputata la partita del cuore tra la squadra della Prefettura ed una selezione di politici e docenti.  Erano presenti diverse autorità, numerosi sindaci della provincia e il  Vescovo Mons. Luigi Renzo, il quale non ha voluto far mancare la sua vicinanza alla comunità di Filandari  tristemente salita alla ribalta per il recente episodio di sangue in cui hanno perso la vita 5 persone. “Come facciamo a sentirci soli? Con le prime linee dello stato così vicine alla nostra comunità c’è da sperare in un futuro migliore”, sono state le parole del sindaco padrone di casa Vincenzo Pizzuti. Infatti, l’evento è stato voluto a Scaliti dal prefetto proprio per ridare fiducia ai cittadini facendo sentire la vicinanza delle istituzioni e dei politici. La squadra della Prefettura, con divisa che richiama il tricolore, ha schierato tra gli altri, il Comandante Provinciale dei Carabinieri Col. Giovanni Roccia, il Comandante Provinciale della Guardia di Finanza Col. Giuseppe Licari, il Questore Giuseppe Cucchiara, il Magistrato Fabio Regolo, il Commissario di Pubblica Sicurezza  Ten. Col. Pasquallogo150°e Ciocca, il Comandante della locale stazione dei Carabinieri Salvatore Todaro; la squadra dei politici, con divisa azzurra recante il logo (ideato dal prof. Vinci)  con la Bandiera Tricolore e la foto del monumento al Patriota vibonese Michele Morelli, era formata da diversi politici regionali e locali e da sette docenti della provincia, ed è stata guidata dalla panchina dal prof. Salvatore Vinci. Terna arbitrale tutta al femminile con Valentina Garoffolo a dirigere l’incontro. La partita è stata preceduta dallo spettacolo del gruppo delle majorettes di Filandari, poi l’Inno Nazionale suonato dal banda “Musica insieme” di Rombiolo e il calcio di inizio affidato al Prefetto dott.ssa Luisa Latella (con la maglietta n. 1) e al Vescovo Mons. Luigi Renzo. Spettacolo anche tra il pubblico numeroso e partecipe dove risaltavano tanti bambini della Scuola Primaria del territorio in uno sventolio di colori. Per la cronaca la partita è finita con il risultato di 2 a 2.
Un’esposizione di pannelli di arte e moda storica (con alcuni capi d'epoca originali), proposta dagli alunni dell’Istituto Professionale Statale per I’industria e l’Artigianato sezione Abbigliamento e Moda di Vibo Valentia, ha fatto da cornice al concerto a tema eseguito dagli allievi del Conservatorio “Torrefranca” mercoledì 16 marzo presso il Valentianum.
Giovedì 17 marzo ultimo giorno della settimana commemorativa con il corteo tricolore: in una splendida giornata primaverile un lunghissimo corteo si è snodato attraverso le vie cittadine per raggiungere la sede della scuola di polizia dove era prevista la cerimonia di chiusura. Guidavano il corteo il Prefetto, i rappresentanti delle forze dell’ordine, i sindaci di tutti i comuni vibonesi con i propri gonfaloni; seguivano numerosi bambini delle scuole elementari di tutta la provincia in camicia rossa, bande musicali, majorettes, cavalieri a cavallo con la divisa garibaldina e tanti cittadini.
È stata una festa di colori: il bianco, il rosso e il verde.
Tutti in piedi nell’auditorium della scuola di polizia per l’esecuzione dell’Inno di Mameli e per ammirare l’abito bianco con strascico tricolore della bella alunna-modella Giusy Razza (IPSIA Abbigliamento e Moda) che ha attraversato tutta la platea, poi esibizioni musicali a tfoto G. del Sudema patriottico delle orchestre delle varie scuole presenti hanno preceduto gli interventi delle autorità presenti. “E’ la festa di tutti e di chi sente forti i valori dell’Unità d’Italia”, sono state le parole de Prefetto, mentre il Procuratore Mario Spagnuolo ha riconosciuto alla città la volontà di consegnare ai giovani una società migliore; il dott. Gilberto Floriani direttore del sistema bibliotecario vibonese ha richiamato i valori di unità, mentre il prof. Vito Teti dell’Unical ha ripercorso la storia del Risorgimento Italiano soffermandosi sulla figura dei patrioti vibonesi Michele Morelli e Antonio e Graziano Garcea.  È seguita la consegna di onorificenze ai servitori della Patria e la consegna dei premi  alle scuole e ai ragazzi vincitori dei concorsi musicali e grafico-pittorici dei giorni precedenti. In chiusura, rassegna enogastronomica rigorosamente tricolore a cura degli istituti Alberghieri di Vibo Valentia, Tropea e Serra San bruno.
Non è mancata purtroppo una nota stonata nell’ultima giornata delle celebrazioni: è imperdonabile che il corteo abbia sfilato nell’assoluta indifferenza davanti al monumento di Michele Morelli senza  rendere onore a questo Patriota vibonese martire per l’ideale di unità. Le genti del meridione d’Italia, quasi 40 anni dopo, accolsero con favore Garibaldi e i mille, a testimonianza che Il suo sacrificio nel 1822 (il corpo dopo l’esecuzione fu gettato nella calce viva) non fu vano.

Salvin

salvin Vibo Valentia - info@edusportvv.it


Facebook twitter flicker skype youtube digg